Pagina:Poesie (Carducci).djvu/1033

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

rime e ritmi 1007


PER IL MONUMENTO DI DANTE
A TRENTO

xiii sett. mcccxxi


Súbito scosso de le membra sue
Lo spirito volò: sovr’esso il mare,
3Oltre la terra, al sacro monte fue.

A traverso il baglior crepuscolare
Vide, o gli parve riveder, la porta
6Di san Pietro nel monte vaneggiare.

— Aprite — disse — . Coscïenza porta
Il mio volere, e tra i superbi io vegno,
9Ben che la stanza mia qui sarà corta.

E passerò nel benedetto regno
A riveder le note forme sante,
12Ché Dio e il canto mio me ne fa degno — .