Pagina:Poesie (Carducci).djvu/528

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
502 giambi ed epodi

a Giano occupar per forza, montò il Frescobaldi in tanto orgoglio contro quel della Bella, che, postagli la mano sul naso, disse ad alta voce che gliel taglierebbe, se avesse avuto cotanto ardimento di cozzar seco„.

III) pag. 401, v. 12. Il boulevard Montmartre, dove i colpi di fucile sanzionarono il colpo di stato del 2 decembre 1851. Ne’ versi anteriori si accenna ai caduti nell’assedio di Roma del 1849. Di questa nota, per avventura superflua, mi servirò per confessare che due versi del presente epodo


E su ’l capo gli penzola inchiodato
Gesù perché non fugga

e l’altro

O vecchio prete infame,


gli debbo a Vittore Hugo, che nella Nox in fronte ai Châtiments scrisse,


Sur une croix dressée au fond du sanctuaire
Jésus avait été cloué pour qu’ il restât;


e ne’ Châtiments stessi, I, 6,


Ton diacre est Trahison et ton sous-diacre est Vol;
Vends ton Dieu, vends ton âme!
Allons, coiffe ta mître, allons, mets ton licol,
Chante, vieux prêtre infâme.


Dando a ristampare nel marzo del 1882 questi versi, credo non inutile far sapere qui in nota, come, ridotta in istrettezze non per sua colpa la nobile famiglia dei Corazzini di Pieve Santo Stefano, in vano due o tre volte raccomandai caldamente a un ministero, del quale era pure a capo Benedetto Cairoli, la vedova madre di Eduardo per una piccola pensione o un sussidio: non era provato che il figlio suo fosse morto dalle