Pagina:Poesie (Carducci).djvu/747

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

rime nuove 721


p. 714. Hallalí è grido di caccia nella lingua francese, oggi accolto, credo, anche nelle nobili cacce italiane; e può accogliersi, parmi, perché in fine non è altro che un composto d’interiezioni e di avverbi comuni alle due lingue.

LXXXI) p. 717. Il verso 22 allude alla conquista dell’Asia minore fatta nel 278 av. G. C. dai Galli, una cui tribú accampò su le rovine di Troia, εἰς τὴν πόλιν Ἴλιον (Strab. xiii).