Pagina:Poesie (Carducci).djvu/997

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

rime e ritmi 971

che uscito a vista del Grande Oceano
cavalca l’onde nuove terribili
armato di spada e di scudo
64pe ’l regio imperio de la Spagna,4

una fatale sublime insania
per i deserti, verso gli oceani,
trae gli uomini l’un contro l’altro
68co’ numi, co ’l mistico avvenire,

con la scïenza. Su le Piramidi
il Bonaparte quaranta secoli
ben chiama. Colà dove mummie
72dormono inutili Faraoni,

al musulmano solenne, al tacito
fellah curvato, tra sfere e circoli,
ei parla i diritti de l’uomo:
76ondeggiano in alto i tre colori.

Oh, tra le mura che il fratricidio
cementò eterne, pace è vocabolo
mal certo. Del sangue la Pace
80solleva candida l’ali. Quando?


Bologna, 9 novembre 1891.