Pagina:Poesie (De Amicis).djvu/13

Da Wikisource.

— 5 —



E aver l’oro, e l’ebbrezza
De la gloria, e d’un angelo la mano;
Nessun trionfo umano
Sarà più grande della tua grandezza.

Va, fanciulletto pio.
Guida pei monti il cieco vecchierello,
Ma tieni il tuo cappello;
S’un di noi due s’ha da scoprir, son io.

E non è che uno stolto
Vano pudor che mi trattiene il core
Dal chiederti l’onore
Il grande onore di baciarti in volto.