Pagina:Poesie varie (Pascoli).djvu/57

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

1872-1880 35


E pei campi fioriti della terra de’ morti
mille scheletri, come d’incanto, erano sorti;
passavano, passavano colle bandiere in testa
cantando: ― all’armi, all’armi chè l’Italia s’è desta! —
Il sol ridea dall’alto: da’ balconi addobbati
24piovean sorrisi e fiori sui funebri soldati.

Or via, patria immortale, sorgi una... quarta volta,
e togliti le bende in cui t’aveano involta.
Vedi: dal vasto grigio del ciel spunta affocato
nell’estremo orizzonte gemmeo castel fatato
qual tra le fredde tenebre l’aurora boreale!
30Salve, avvenir di luce!... Noi scriviamo un giornale.

Bologna 6 maggio del 1876, programma
di un giornale intitolato “Color del tempo„.