Pagina:Pona - Monte Baldo, 1617.djvu/101

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


DI MONTE BALDO; fi thìfino alla fimmita, di foghe $ quefle fono grandi di color rvtrde, & nella partefiupenorefp tendenti gennai e, & campo fle di foghe affai lunghe, & dentate, come quelle del Campe, fìngale un ordine difpofie, fi come amiene nelfuofini-* mento, il quale e bora da due, (fip bora da tre foglie termina to $ ne primi ordini e fono dal gambofin Calcun picciuolo, ey* ordine, ma quelle 9 che s*auuicinano alla fimmita, hanno il picciuolo lungo ^nafpanna. Gli Gambi fini fimo in gran* dijfimafpica incuruata in gufa darco, lunga più di due cu bit i, di color biondo, tutta carica dipicciol calici molto fi mi ^ li dquelh della njolgar Rbefida, ripieni diminutijfmofi me tuffo. Gli fiori fono mufiofi, di colore, che nel merde giaL leggi a K Non produce alcun ramo, ma dalle cauitd,ouero ali# fp untano più/pichefimili allefipr adette di lunghezza di V® cubito,hauendo tra icalici moltefoglie anguflefìmiìi kqueL le della Binaria-*, Tutta lapianta è così amara, che a gì dicìo mìo fiupera l 3 amarezza dell* sAloe, ftfi della Colocin, ibidem. La radice e grandi fi ima, legnofà, ftfi in moL reparti dìuifa, ricoperta di corteccia moltogroffa di color luteo s onde io perno le Volfì donare il nome di Lutea-a* p lo non credo, che fifje ofieruata da gli Antichi, nè meno chiamata*. ialcun moderno, fuori, che da Jllejfer Siluerio Todefihì - immote: ni /pedale alla Canea, huomo molta njerfito nella cognL rione dellepiante, del quale la prima volta mi fu mofìrata» Sino qui il Belli. d/ue/la r P tanta mi fu* mandata ancora dal Signor fon* tarìni di due fipecìe, cioèMafchìo,èFemina, ouerofecon* da, è Sterile. potrajft ancp èUmm (a giudicìo mìo) Ca L nape