Pagina:Praga - Le madri galanti.djvu/39

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 39 —

Salvi.

Si, quando saremo soli. — Perchè così rossa, Camilla?

Camilla.

Cosa avete detto a mio padre?

Conte.

Dunque, su, ragazzi miei: ecco la scacchiera, fate la solita partita. — Io rileggo ancora la lettera di Maria

Camilla.

Disponete i pezzi — Oh! avete messo il re al posto della regina.

Salvi.

E voi il cavallo dove sta l’alfiere

Camilla.

Ah! è vero.

Salvi.

Cominciate

(Fanno quattro mosse — il conte finge di leggere e osserva invece attentamente i giuocatori).

Camilla.

Scacco matto.



Cala la tela.