Pagina:Principali monumenti della città e provincia di Bergamo.djvu/17

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

8


Il munificentissimo concittadino Conte Giacomo Carrara, fratello dell’illustre Cardinale Francesco, fu il fondatore dello Stabilimento in discorso. Intelligentissimo amatore delle Belle Arti questo cavaliere mecenate generoso dei coltivatori delle medesime, dovizioso senza eredi necessarj, ha voluto contrassegnare la caratteristica sua beneficenza, ed il singolare suo genio con questa fondazione certamente una delle più cospicue della nostra penisola, e più nobile ed utile in un paese da cui in ogni tempo sortirono artisti di alta celebrità.

Sino dell’anno 1795 ebbe principio l’insegnamento pittorico in questo locale, che venne poi simetricamente amplificato con disegno del nostro distinto Architetto Simone Elia, onde l’anno 1810 si fece l’apertura formale delle due scuole di Pittura, e Architettura, sempre finora fortunatamente assistite dagli illustri amorevolissimi professori, Giuseppe Diotti, e Giacomo Bianconi.

Presentasi questo locale magnifico con estesa cancellata di ferro sul davanti che tutto racchiude il vasto cortile cui da tre parti vi è praticato l’ingresso; l’atrio di mezzo mette all’ampio salone ove di fronte vedesi in nicchio rotondo il busto in marmo del fondatore, oltre numerosa scelta raccolta di gessi in gruppi, statue, busti ecc. cavati dai più pregiati antichi e moderni originali. Alli due angoli del cortile trovansi due scale che portano superiormente: il primo piano viene suddiviso in sette sale dedicate a diversi insegnamenti di pittura, architettura e ornato. Le stanze del secondo piano superiore sono destinate ad uso della copiosa pinacoteca di pregiatissimi dipinti, per la libraria ed altri oggetti d’arti belle, oltre la grandiosa aula per la pubblica distribuzione de’ premj che si festeggia pomposamente il giorno 20 Agosto d’ogni anno, accompagnata da una floridissima esposizione d’ogni genere di Belle Arti, d’annue patriotiche ed estere produzioni. La quale esposizione secondo la quantità più o men copiosa degli oggetti occupa il necessario numero di sale, e dura d’ordinario 15 giorni.

Le due ale fiancheggianti il cortile servono d’abitazione alli due professori, ed altri impiegati aderenti allo Stabilimento. Gli allievi hanno gratuitamente periodiche antimeridiane e pomeridiane lezioni, oltre l’occorrente carta, lapis, inchiostro di China, colori ecc. nonchè li migliori originali d’ambe le scuole ad uso di esemplare. Li più distinti in merito ricevono nell’incontro della distribuzione di premj delle medaglie d’oro e d’argento espressamente coniate.

Questo Stabilimento viene con fervorosa assiduità amministrato da una Commissaria composta di sette membri delle più distinte nobili famiglie di questo paese; vi si procurano sempre più dei miglioramenti, e dei rari acquisti d’arte. Di tal maniera il nostro Stabilimento progredendo sempre di bene in meglio, lascia travedere ne’ secoli avvenire il più splendido ornamento della patria, ed il benemerito fondatore con quanti cooperarono alle sue benefiche intenzioni, e tutti quelli che ne seppero con onore cavar profitto, daranno materia un tempo a gloriose biografie.