Pagina:Proverbi, tradizioni e anneddoti delle valli ladine orientali.djvu/88

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 84 —

L Mòsca.

Del 1812, sc’i’ ne falle, in santa Maria dal Ciuf1 , soni tè na òta cliampanamartèll ia Santa Maria2 , a Collfòsc, Corvara e in Longiarii. Insci esista intenniis per abbine gent a gi a fa la diaccia al Mosca. QueS fóa n té cannala dalla vai de Cémbra, n der maladett, que robava bestiam fora per questes monts e 1 vennó da Trent jù. Dùt’sei temóa e mai degùn’n’è sta bon’d’i fa vale, perchi qu’ el fò dlacé e savova strionéce; el ava dlonc de su compagns, què 1 daidava. I Gherdénes l’a spie questa òta ite per Val3 e sùn Stevìa 4e a mene fora l’avviso de soné a na data óra champana martèll e gi a 1 pie, què fora de Pùz né podól più sciarapé. Dlonc fòl guardies, qu’èl né podèssafora; da vigni biige ite ruvel gent tè Pùz con stlop, falce, fùrcbes e drémbli. Qui de Gherdena 1 para su per Val, jù de Stevia stloppéti, da Collfòsc, La Villa e Longiarii en vegnel tan’, qu’ èl n’i pò più sciampé incù. El fóa tè na fezzura scognii sott n crèp

Il Mosca.

Se non erro, fu nel 1812 nel giorno dell’Assunzione, che tutt’ad un tratto suonarono a stormo a Santa Maria, a Collfosco, a Corvara ed a Campil. Era quello il segnale convenuto fra la gente per raccogliersi a dare la caccia al Mosca. Questi era un furfante della valle di Cembra, un briccone, che rubando bestiame sulle montagne andava poi a Trento per venderlo. Tutti ne avevano paura e nessuno fu mai capace di fargli del male, perchè aveva il corpo tutto coperto d’uno strato di ghiaccio e perchè era maestro di stregoneria; ovunque egli avea de’ complici, che l’aiutavano. I Gardeuesi dopo d’averlo spiato nella Valle e sul monte di Stevia mandarono da tutte le bande l’avviso di suonare a stormo alla data ora per andar ad acchiapparlo, giacchè fuori di Puz ormai più non poteva scappare. In ogni luogo stavano delle guardie appostate, onde non potesse scappare; da tutte le imboccature si spinse la gente su pel monte Puz, armata

  1. Giorno dell’Assunzione di Maria; viene così chiamato perchè in questo giorno si benedicono fiori.
  2. Parte di Gardena nella parte settentrionale.
  3. Chiamasi così una lunga valle al Nord di Santa Maria.
  4. Montagna confinante con Puz.