Pagina:Questioni Pompeiane.djvu/113

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

― 85 ―


XIII la novella appellazione di Padre della Patria data ad Augusto dal Senato e dal popolo romano nel detto 752 (Eckhel op. cit. p. 1 12). Darò quì a modo di esempio il mio supplemento

IMP • CAESARI • D • F • AVG • PONTIFICI
IMP • VIII • TRIB • POTEST • VI • COS • XI.


L’avanzo della linea trasversale, che vedesi nel frammento ESA ne stringe a scriver D non DIVI; colla quale voce tutto distesa ci dilungheremmo di molto da quello spazio che pel confronto del frammento I • COS ragionevolmente possiamo supporre anche framezzo al numero delle acclamazioni imperiali, ed alla voce TRIB • Venendo ora ai supplementi dei nomi, pel primo ho già stabilito di riconoscere P • STALLIVS • AGATHO, quanto al secondo, che è palesemente di greca origine, ma volto in nome di famiglia all’uso romano, siccome L • EVMACHIVS FVSCVS (I. N. 2270), Q. THYLLANIVS IANVARIVS (il nostro Bull. p. 71), è forse un PHILONIVS; il nome del patrono SOG finora non può completarsi se non col SOGELLIA • FAVSta della Venosina (I. N. 860), di lezione non ancora ben assicura dallo stesso editore.

Seguono gli avanzi L • Na Ↄ): il cognome mi par NASO, che io leggo in graffito pompeiano darsi a Fadio, FADIVS NASSO (così); Intorno all’ultimo parmi essermi ben apposto a stimarlo CAPRASIVS • DIOGENES • Rimane or solo l’ultima linea, che mi