Pagina:Questioni Pompeiane.djvu/15

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

xi

del consiglio. Sul fianco destro del foro dopo il tempio di Venere Fisica è un arco, a piè del quale [n.10.] fu trovato un frammento d’iscrizione che può probabilmente completarsi col confronto di altre lapidi, ove il flaminato augustale, e la sodalità augustale e la questura si attribuiscono a Nerone figliuol di Germanico in questo modo:

Neroni . Caesari . Germanici . Caesaris f

Ti. Augusti n. Divi Augusti pron

FLAMINI • AVGVSTALI • SODALI

AVGVSTALI • Q


Il sodalizio augustale fu instituito da Tiberio l’anno 768, e Nerone figliuolo di Germanico fu delegato all’isola Ponzia al 783. Essendo questo Nerone preterito nel catalogo dei sodali extra ordinem, che ci ha lasciato Tacito, si può conghietturare col Marini (Fr. Arv. p. 707), che vi fusse aggiunto di poi; e però quest’arco deve essere stato eretto non prima del 769, nè dopo il 779 epoca dell’ultima ruina di Pompei. [n. 11.] Indi segue un edifizio, che pare destinato al culto della famiglia imperiale (v. p. 78); [n.12.] e dopo un altro pubblico edifizio, che non è facile determinare, viene [n. 13.] l’Augusteum, o tempio sacro ad Augusto (v. p. 76); contiguo a questo è il Calcidico (v. le p. 79 e 89) [n.14.] dedicato da Eumachia alla Pietà della Concordia Augusta. Il figlio di Eumachia Numistrio Frontone a