Pagina:Questioni Pompeiane.djvu/77

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

― 49 ―


sto, nè i Duumviri, nè i Maestri del Pago Augusto potranno contendere loro la priorità; e però riman provato, che C. Quinzio, e M. Porcio siano i veri e primi autori di questo edificio.

Ben parmi sicuro, che se gli altri non hanno il merito di aver cominciata la fabbrica, lo abbiano di averla aiutata, e condotta con loro a fine. Perocchè la costruzione dei sei cunei non ha sembianza affatto di rifacimento, trovandosi l’un dopo l’altro dal solo lato sinistro, ed opposto a quello, sulle due porte del quale furono poste le due iscrizioni che dichiarano Porcio e Quinzio autori della mole. Intendo quindi la cosa così, che cominciata la fabbrica dai Duumviri lodati, e condotta avanti a proprie spese, correndo tuttavia il quinquennio della loro magistratura, i Duumviri loro surrogati nei tre anni seguenti per decreto dei decurioni avessero occupato il denaro solito erogarsi nello entrare in carica in giuochi, e luminarie, alla costruzione di un cuneo dell’Anfiteatro. La qual cosa i maestri del pago abbiano imitata facendo anch’essi il cuneo loro, secondo che era paruto ai Decurioni.

Or i Maestri del pago Augusto non debbono essere anteriori al 747 di Roma: perocchè appunto in quest’anno Augusto rimise ai vecchi municipii, ed alle colonie quel sussidio di veterani che avevano terminato gli anni della milizia sotto i suoi auspicii (Mon. Ancyr. III. 28).

Il qual fatto spiega assai bene la formazione di un Pago che tolse il nome di Augusto Felice, non poten-