Pagina:Raccolta di proverbi bergamaschi.djvu/5

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


Mio caro Padre,


Sciolto il sacro dovere di pagare un tributo alla cara memoria di mia madre1, a voi offro questo piccolo segno del mio grande amore. A voi l’offro, perchè soddisfo ad un bisogno del mio cuore, ed eziandio perchè da voi ho appreso gran parte dell’antico senno raccolto in questo libercoletto. A voi lo consacro ancora perchè, come padre, andrete per me tutta l’indulgenza e perchè sapete che tutti i vostri sforzi generosi non bastarono a farmi compiere studj, che potessero valere a pormi in grado di fare meglio. Ma voi mi avete insegnato a lavorare, mi avete mostrato come si lotti contro le difficoltà; quindi il presente lavoro, frutto del vostro insegnamento e del vostro esempio, vi è dovuto a ragione: accettatelo dunque dall’affetto del

Bergamo, 28 marzo 1875.

Vostro
ANTONIO.



  1. A mia madre, Caterina Mantovani-Tiraboschi, ho dedicato il Vocabolario dei dialetti bergamaschi.