Pagina:Regolamento del Real Collegio Liceo Cicognini di Prato presso Firenze.djvu/8

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 6 —


gistrature e nella vita pubblica, come: un Capoquadri, un padre Ricci, il famoso generale dei Gesuiti, Pieri Luigi, Ricasoli Bettino, Rubieri Ermolao, Peruzzi Ubaldino e parecchi altri.

Coll’instaurazione del nuovo Regno d’Italia, il Collegio Cicognini venne riordinato sul modello dei Collegi nazionali, ma per le inquietudini dei tempi e per le disuguaglianze e le mutazioni degli ordini scolastici non potè avere uno stabile e decoroso assetto che dopo l’opportuna convenzione intervenuta fra il Ministro dell’Istruzione Pubblica e il Municipio di Prato, stata convalidata, con Decreto del Re, il 15 Marzo 1871.

Da quel Decreto Reale derivano come da natural sorgente il nuovo Regolamento e i nuovi Ruoli del Personale dell’Istituto, i quali acquistarono la loro sanzione dal Decreto del 30 marzo 1872 del Ministero dell’Istruzione Pubblica, e definiscono il numero e le attribuzioni dei singoli funzionari, le regole per l’ammissione degli alunni, e l'ordine degli studi, della disciplina e dell’economia.

È massima fondamentale del nuovo impianto che il Governo eserciti il diritto di nomina del Personale direttivo ed insegnante, e che sorvegli l’andamento delle cose che hanno attinenza colla disciplina e coll’insegnamento; che il Municipio nomini il Personale amministrativo, e sorvegli e garantisca tutto che si riferisce all’amministrazione. Perciò il Consiglio Direttivo fu composto del Direttore dell’Istituto, che viene eletto dal Re, e di quattro Deputati, due dei quali da eleggersi dal Ministero dell’Istruzione Pubblica, e due dal Consiglio Municipale di Prato.

Del nuovo Regolamento, il quale racchiude parecchie disposizioni e norme che non hanno ragione di interessare il Pubblico, viene qui esposto uno specchio per conoscenza e comodo di quelle famiglie, le quali vogliano affidare l’educazione dei loro figli al Collegio Cicognini, e di coloro che per studio o per ufficio amano informarsi dell’or-