Pagina:Riccardo Brogi, Il Palio di Siena, 1887.djvu/15

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


UN PO’ DI STORIA



No, mi taccia ÌI piacere, non bulli via il Jibro cosi alla prima; — non abbia paura di qualche pagina ili storia. Lo so, che lei l’ha tutta sulla punta delle dita la storia, specialmente (|uelta di Siena; ma creda, sarà tome un niente: una carriera, anzi una corsa sfrenala attraverso i secoli, tanto per vedere. come si divertissero gli antichi senesi, prima che si facesse correre il Palio attuale alle Contrade, con cavalli e fantini, e quindi andremo insieme a vederlo questo spettacolo cosi bello, e se non l’ha mai veduto, ci si divertirà di sicuro.

Siena, che il poeta Bizantino Marcello Tarcagnota chiamò

Mater nobilium nuruum
Antiqui soboles Remi
Sena, deìiciae Italiae....