Pagina:Richmond - La figlia del lattaio.djvu/14

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
10

vecchio lattaio, lo scorsi in un pratolino, cacciando a sè davanti un certo numero di vacche, le quali dirigevansi alla stalla unita alla capanna. Mi feci accosto a lui senza esser veduto, poiché gli anni già avean indebolita la sua vista. Chiamatolo, trasalì all’udir la mia voce. Riavutosi, così mi disse: “Iddio vi benedica, signor mio; son veramente contento che voi siate tornato: tutta questa settimana vi stavo aspettando.”

A questo punto s’aprì l’uscio della capanna e ne uscì la figlia seguita dalla madre vecchia ed inferma. Il vedermi, fu naturalmente il ricordar loro la perdita per occasione della quale s’incontrarono in me per la prima volta. Le lagrime, che calde piovevano dagli occhi loro facevano contrasto colla gioia visibile di vedermi. Smontai da cavallo e mi lasciai condurre per un grazioso giardino circondato d’ogni lato da bellissimi olmi che adombravano la via fino alla loro abitazione. L’interno come l’esterno mostravano decenza e pulitezza.

Qui proprio, pensai fra me, è dov’abita la pace e la pietà. Voglia Iddio, che da questa visita io riporti proficui ammaestramenti!

“Signore,” disse la figlia, “noi non siamo degni di ricevervi sotto il nostro tetto. Voi siete molto buono di venirci a vedere da così lontano.”

“Il mio Padrone,” rispos’io, “venne da più lontano ancora per visitar noi poveri peccatori. Egli abbandonò il seno del suo Padre, si spogliò della sua gloria, e venne in questo corrotto mondo, a visitarci con amore e con pietà; e se possiamo di seguirlo, non dobbiamo noi fortificare i nostri fratelli che gemono nella debolezza, e cercar modo di fare il bene ch’Egli fece?”

I nostri discorsi ricaddero nuovamente sulla perdita ch’era toccata loro, e le pie disposizioni di Elisabetta vennero in particolar modo manifestate, tanto in ciò ch’ella mi disse quanto nei suoi discorsi coi genitori. Rimasi colpito della bella maniera e buon senso che accompagnavano le sue espressioni di divozione verso Iddio ed amore verso Cristo, per la grande pietà ch’Egli avea avuto di lei. Pareva ansiosa di trar utile dalla mia visita, tanto pel proprio bene spirituale quanto per quello