Pagina:Rime (Gianni).djvu/91

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
28 ballate.

presenta alquanto d’oscurità. Forse potrebbe interpretarsi cosi: Poi ch’ella gli ebbe dato o restituito il core; 31. V. salutarme, con evidentissimo errore.

[Ballata grande: ripresa e tre stanze. Costruzione metrica simile alla quarta ballata. Manca la replicazione].


X.


     Novelle grazie a la novella gioia,
vestute d’umiltà e cortesia,
girete a quella che m’ha 'n signoria
e dispogliato de 1’antica noia.
     5Quando sarete avanti lei ’nchinate
e poi udita sua dolce accoglienza,
dite: Madonna, il vostro fedel servo
a voi ne manda che ci riceviate,
dicendo che lo scoglio di doglienza
10ave gittato come face il cervo,
pregando che ritegnate in conservo
1’anima e ’l core e tutta sua possanza;