Pagina:Rivista delle tradizioni popolari italiane, Anno I, 1893.djvu/419

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


RIVISTA

delle

TRADIZIONI POPOLARI ITALIANE


Anno I. 1° Maggio 1894. Fascicolo VI.


LEGGENDE LA LEGGENDA E LA FESTA DELLA «MADONNA DI LI MURTIDD»» 1 A VILLAFRANCA. Fra tre paesetti della provincia di Girgenti - Lucca, Burgio e Villafranca - e precisamente nel territorio di quest’ultimo, circa trecento metri lontano dall’abitato, sorge, nella bianca distesa di quei campi ghiaiosi e fertilissimi ove sotto il mite cielo siciliano le messi d*oro crescon rigogliose e prosperano i pallidi uliveti, una chiesetta, non molto antica, in onore della Madonna di li Murtiddi. Perchè in quel luogo sia stata edificata, e perchè la Vergine s’intitoli cop questo poetico nome, una pia leggenda narra al curioso forestiero. Un giorno, molto e molto tempo fa, passava per quelle vicinanze un fraticello, portando due quadri di Maria al suo convento in Burgio: ma giuntovi, con maraviglia e rammarico, s’avvede d’averne smarrito uno lungo la strada. Allora, torna subito sui suoi passi: e ad un certo punto, trova la sacra immagine fra una rigogliosa e folta macchia di murtiddi. La riprende, credendo d’averla lasciata cadere in isbaglio egli stesso: ed, arrivato verso sera al convento, pone i due quadri nella sua cella; e racconta ai fratelli il caso occorsogli. Ma qual fu il suo stupore,* quando, il giorno appresso, s’avvide che la Vergine era nuovamente scomparsa! Dopo molte e varie ricerche, pensò di andarla a cercare nel posto ove il giorno prima l’aveva smarrita e poi ritrovata: e lá infatti, fra i verdi e frondosi mirti, stava adagiata la bella madre di Dio. Non c’era da dubitarne: la Madonna aveva manifestata chiaramente la sua predilezione per quel luogo: lá, in mezzo 1 Madonna deUe Mortelle. Jttv. ÌYad. pop., voi. I. 27 Digitized by ^.ooQle