Pagina:Rivista di Scienza - Vol. I.djvu/284

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
274 rivista di scienza

dobbiamo arrestarci un istante: vogliamo dapprima sapere per quali singoli processi e in quali condizioni esterne ed interne proceda in generale la produzione della forma; vogliamo dapprima imparare a conoscere i mezzi e le condizioni dello sviluppo della forma. Questi concetti di «mezzo» e di «condizione» si devono prendere ambedue nel senso più largo e descrittivo; più tardi noi li porremo di fronte al concetto di «causa».

Gli agenti fisici dell’ambiente, calore, ossigeno e un certo grado di salinità dell’acqua negli organismi marini, sono tutte condizioni necessarie per l’esistenza così degli organismi adulti come dei germi; la luce sembra avere una parte assai secondaria. Nel suo insieme, questo capitolo è più un capitolo di fisiologia generale che di fisiologia dello sviluppo come tale.

Morfogeneticamente importanti in modo al tutto specifico, sono invece alcuni dei singoli componenti chimici dell’acqua marina, come hanno dimostrato i lavori fondamentali di Herbst: primi fra di essi il calcio e il solfo. Lo Herbst potè inoltre dimostrare che l’aggiunta di componenti abnormi all’acqua marina può alterare in modo assai tipico la evoluzione di organismi pelagici, senza tuttavia dare alterazioni «patologiche»: nei suoi esperimenti coi sali di litio detto naturalista ottenne i più importanti risultati.

Tali agenti possono dirsi condizioni o mezzi morfogenetici esterni della produzione della forma; ad essi di contro, stanno dei mezzi interni.

Fra questi v’ha anzitutto lo stato di aggregazione del substrato vivente, sul quale ci hanno illuminato i lavori di Berthold, Bütschli, Rhumbler e Albrecht.

Le forze così dette di tensione superficiale e di capillarità hanno una gran parte nell’ordinamento intimo delle cellule nei tessuti o negli stadii della segmentazione.

Il processo dell’accrescimento come tale è pure naturalmente un problema della teoria dei mezzi ontogenetici; e qui rientrano i risultati delle ricerche sulla «pressione osmotica».

Un mezzo elementare strettamente fisiologico dello sviluppo è finalmente il processo di divisione cellulare. Due dati essenziali e di indole generale ottenuti in questo campo, sono di ordine negativo: la produzione della forma tipica non sempre è legata alla divisione cellulare, bensì spesso procede senza di essa per semplice spostamento di cellule. D’altro