Pagina:Rivista di Scienza - Vol. II.djvu/218

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
210 rivista di scienza


Il matrimonio, la famiglia, la parentela, sebben importantissime per spiegare le variazioni del diritto, non ne rappresentano una causa essenziale. Però col crescere della complessità strutturale e funzionale delle forme sociali, nuovi elementi entrano a far parte della causalità del diritto. Così non appena sorge il potere politico, esso esercita una reazione grave ed immediata tanto sulla funzione e la struttura giudiziaria, quanto sul contenuto del diritto.

La religione, l’arte, la scienza, allo stesso modo che la forma politica e le attività a questa relative, ad un certo grado del loro sviluppo sono garantite da particolari norme giuridiche e rappresentano quindi altrettanti scopi o cause teleologiche del diritto. Ma queste cause non sono né primitive, né necessarie, perché i fenomeni giuridici si producono anche in assenza di tali fatti sociali superiori.

Prof. Alessandro Groppali
della Università di Modena.




RASSEGNA DI FISIOLOGIA.


Teorie della funzione del cuore.


T. W. Engelmann. - Myogene Theorie und Innervation des Herzens. Die deutsche Klinik etc. (Sonderabdruck). Berlin und Wien, Urban et Schwarzenberg, 1903. (Qui trovasi citata tutta la bibliografìa riguardante l’argomento, fino al 1903).
A. J. Carlson. - The nervous origin of the heart-beat in «Limulus» and the nervous nature of co-ordination or conduction in the heart. Amer. Journal of Physiology, XII, p. 67, 1905.
Idem. - Further evidence of the nervous origin of the heart beat in «Limulus». Ibidem, p. 471.
(Ved. anche numerosi altri lavori dello stesso Autore sul cuore di «Limulus» nei volumi successivi dell’Amer. Journ. of Physiol.).

Due teorie si sono contese per decenni il campo, riguardo all’origine e alla natura della funzione cardiaca. L’una, la più antica, sostenuta dai Maestri della fisiologia (Remak, Bidder, Ludwig, Marey, Heidenhain ecc.) e da molti loro discepoli (Kronecker ecc.) del secolo passato, porta il nome di teoria nevrogena; l’altra fondata da Gaskell ed Engelmann, e sostenuta anche da molti fisiologi viventi (Fano ecc.), fu detta teoria miogena.

Il cuore è uno di quegli organi muscolari che, anche separati dal corpo dell’animale, continuano a eseguire la loro funzione