Pagina:Rivista di cavalleria (Volume IX, 1902).djvu/293

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
286 rivista di cavalleria

guerra, all’Accademia militare, alla Scuola d’applicazione d’artiglieria e genio ed alla Scuola militare.

La Scuola ha una forza totale di cavalli che varia dai 700 agli 800, per la massima parte irlandesi ed italiani con un discreto numero di cavalli inglesi ed anglo-normanni.

La razione dei cavalli della Scuola è superiore a quella dei reggimenti, è cioè in ragione di 5 chilogrammi di fieno e 5 chilogrammi di avena. I cavalli perciò sono tutti in perfette condizioni di nutrizione, dato anche il lavoro alternato che debbono fare. In complesso la Scuola è assai ben provvista di materiale cavalli ed ha poco o nulla da invidiare da questo lato alle Scuole degli altri Stati d’Europa.


Galoppatoio e Campo di ostacoli.


È una delle migliori innovazioni portate nella Scuola di Cavalleria da pochi anni, ed anche per questo l’Istituto non ha nulla da invidiare alle altre nazioni.

[immagine da inserire][difetto di scansione]

Galoppatoio di Baudenasca.


Il galoppatoio si trova in vicinanza del paese di Baudenasca, nei boschi del Chisone, alla distanza di circa 5 chilometri dalla città di Pinerolo.

La distanza è forse l’unico inconveniente di questo splendido campo di ostacoli.

È provvista di una pista limitata dalla fitta alberatura del bosco, ed in certi punti da stecconato, larga da un minimo di 24 metri ad un