Pagina:Rivista italiana di numismatica 1888.djvu/120

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

necrologie 95


Abbiamo detto che Robert si rese specialmente benemerito della numismatica merovingia; dobbiamo aggiungere che si dedicò pure ad altri rami della nostra scienza, dettando intorno ad essi un numero considerevole di volumi, d’opuscoli e d’articoli, comparsi questi nei periodici archeologici e negli atti dei Congressi e delle Società di varii paesi, compresa l’Italia.

Come raccoglitore, Robert possedeva una delle più notevoli collezioni che esistano, quella di medaglioni contorniati, riunita dal sig. Dancoisne, ed arricchita e completata da Robert, sino a conquistarle il primo posto fra tutte.




ELEAZARO DE QUELEN.


Nello scorso autunno, alla immatura età di trentacinque anni, mori un distintissimo raccoglitore, specialmente di monete romane, il visconte di Quelen, appartenente ad una fra le più antiche famiglie della Bretagna.

La splendida collezione da lui formata verrà venduta all’asta pubblica, a Parigi, nel p. v. aprile.



ALFREDO DANICOURT.


Un fine conoscitore dell’archeologia, dotato di molto buon gusto e di molta intelligenza, il sig. Alfredo Danicourt, collaboratore della eccellente Revue Numismatique di Parigi, si è spento non ha guari, lasciando erede di tutti i tesori da lui accumulati la sua città natale, Perenne, nella Francia settentrionale, poco discosto da Amiens. La collezione Danicourt è ricca specialmente di monete galliche.