Pagina:Rivista italiana di numismatica 1888.djvu/167

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
142 francesco gnecchi


L’oro è alquanto pallido, il peso è di g. 7, 760, ossia raggiunge il peso massimo degli aurei perfettamente conservati di quest’epoca.

DUE DENARI D’ARGENTO DI TRAJANO.


4.° Dopo il N. 176 di Cohen.

D/ — IMP • CAES • NER • TRAIANO • OPTIMO • AVG • GER • DAC•

Testa laureata a sinistra.

R/ — P• M • TR • P • COS VI •P • l’• S • P• Q • R •

La Pace o la Felicità a sinistra col caduceo e la cornucopia. (Anno 144, d. C.)

(Tav. IV, N. 4).


5.° Dopo il N. 285 di Cohen.

D/ — IMP • TRAIANO AVG • GER • DAG • P • M • TR • P • COS • V • P • P •

Busto laureato a sinistra col petto ignudo.

R/ — S • P • Q • R • OPTIMO PRINCIPI

La Pace seminuda seduta a sinistra con un ramo d’ulivo e uno scettro. Ai suoi piedi un Dace in atto supplichevole. (Anno 104 a 110, d. C.)

(Tav. IV, N. 5).


Questi due denari sono qui registrati unicamente per avere la testa dell’imperatore volta a sinistra; il che parrà forse a tutta prima non valere la pena di tenerne conto. Cosi sarebbe di certo se si trattasse di moltissimi altri nomi, dirò anzi della massima parte degli altri nomi; ma non per Trajano, nella cui ricchissima e abbondantissima serie di monete d’oro e d’argento, queste sono le prime due che compajano con tale specialità, non una essendo finora conosciuta colla testa a sinistra.

Le monete Romane, come tutte le monete antiche, hanno per regola generale la testa del principe volta