Pagina:Rivista italiana di numismatica 1888.djvu/423

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
384 cronaca

Il dott. da Cunha non si e limitato a riunire una splendida collezione, egli ha voluto mettere a parte delle sue scoperte il pubblico, mediante le sue: Contributions to the study of indo-portuguese numismatics, delle quali sono usciti quattro fascicoli a Bombay.

Corrispondenza. — Miscellanea. — Estratti dai verbali della Société Royale de Numismatique, ed elenco delle opero ricevute dalla società nel l’trim. 1888.

Cinque tavole d’illustrazioni.




Zeitschrift für Numismatik, herausgegeben von Alfred von Sallet. — XVI. Band (1888), Heft 1 u. 2. (Berlin, Weidmannsche Buchhandlung).

Sallet (A. v.) — Die Erwerbungen des Königlichen Münzkabinets. — [Gli acquisti del R. Gabinetto Numismatico].

Dal 1 aprile 1887 al l’aprile 1888, il Gabinetto di Berlino si è arricchito di 781 pezzi, così ripartiti: Serie greca, 99 pezzi; serie romana, 8; monete orientali, 5; Medio Evo e tempi moderni, 668; modelli di medaglie, 3; sigilli, 8.

In quest’articolo, il ch. direttore del R. Gabinetto di Berlino illustra partitamente i più notevoli fra questi acquisti.

Fra le greche, si distinguono: una moneta arcaica di Panticapeo; un tetradramma unico di Samotrace; un didramma di Damastio, singolare per la finitezza del lavoro, ohe forma un’eccezione in quella serie; uno statere del re Inintimeio del Bosforo; una moneta di Saumaco, re scita del tempo di Mitridate; una grande moneta d’argento di Eraclea nella Bitinia, ed una di Stratonicea (didramma, sconosciuto finora); un altro didramma, rarissimo, di Camiro nell’isola di Rodi; accenniamo inoltre ad una preziosa moneta imperiale di Dioclea nella Frigia, coll’effigie di Elagabalo. La serie monetaria dei re della Battriana, già rappresentata splendidamente nel Medagliere berlinese, si è accresciuta di molti pezzi, alcuni dei quali importan-