Pagina:Rivista italiana di numismatica 1889.djvu/620

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

notizie varie 591

sfidano la critica; ma lo Chaplain e il Roty non sono punto da meno.

Anzi essi hanno larghissimamente contribuito al successo recente della scultura di Francia.

E tuttavia né lo Chaplain né il Roty non sono ancora rappresentati al Museo del Lussemburgo dove, in generale, il genio artistico francese è egregiamente onorato.

Ecco, adunque, una dimenticanza alla quale il Governo francese dovrebbe, a parer nostro, rimediare, tanto più che, mentre a Parigi nel Museo del Lussemburgo non vi sono saggi di medaglie dello Chaplain e del Roty, nel Museo di Orléans, grazie alle cure del direttore sig. Marcille, figura un quadro contenente delle bellissime medaglie del Roty, alle quali faranno seguito, si spera, le medaglie dello Chaplain.

Le sarò grato se farà un posticino alla presente lettera nella Sua pregiata Rivista, e intanto me Le confermo come sempre:

Dev.mo
Alfredo Melani.

Premio Girotti. -— Nel Concorso di fondazione Girotti, presso la R. Accademia di Belle Arti in Milano (da noi annunciato nel fasc. II di quest’anno), il premio di L. 500, prestabilito per una medaglia in metallo eseguita nel decennio, fu conferito all’incisore Luigi Broggi di questa città.

Moneta coloniale. — Vari giornali avevano riferito la notizia che nella zecca di Roma fosse già incominciata la coniazione della moneta coloniale destinata ai possedimenti italiani in Africa.

Da informazioni che dobbiamo alla cortesia dell’egr. sig. Cav. Ettore Conti, Direttore di quella R. Zecca, ci risulta che la notizia è inesatta, quantunque, in previsione appunto di una possibile emissione di tale moneta, si stiano preparando alcuni progetti di conii.

La Svizzera ha posto in circolazione già da qualche tempo i suoi scudi da 5 lire di nuovo tipo.

Nuovi doni al Gabinetto Numismatico di Brera:

Dal Comitato per la solennizzazione del 25 Anniversario della fondazione del Politecnico Milanese da parte degli