Pagina:Rivista italiana di numismatica 1889.djvu/79

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
64 alfredo comandini

giugno 1888; e quello stesso giorno fu solennemente distribuita ai sovrani, ai personaggi convenuti in Bologna, la medaglia seguente:

Diam. mm. 68.

D/ — Busto di Galvani a destra, togato, testa nuda. In giro: ALOYSIUS — GALVANUS. Sotto al taglio del busto: T. MERCANDETTI F. R.

R/ — In tutto il campo su cinque linee: ANNO MDOCCLXXXVIII — CENTESIMO — A VI ELECRICA ANIMANTIUM INVENTA – CIVITAS BONONIENSIS ― D.

(Tav. II, n. 5).


Per il diritto fu adoperato il conio che il bolognese conte Luigi Salina fece incidere nel 1801 al celebre Mercandetti, in Roma, e che servi per la medaglia dal Salina offerta al Galvani; quel conio fu donato dal Salina al Museo Civico di Bologna; ed ivi diligentemente conservato, potè essere adoperato per la medaglia del 1888. L’epigrafe, nel rovescio di questa, fu dettata dall’insigne latinista prof. Gandino.

Ultima, fra le medaglie bolognesi del 1888, con la quale chiudiamo questa prima parte della nostra rassegna annuale, viene la medaglia commemorativa dell’8 agosto. Nella nostra collezione non la possediamo: l’abbiamo esaminata nella collezione di Brera ed è la seguente:

Diam. mm. 43.

D/ — Nel campo, figura stante della Vittoria, a sinistra, con una corona e un ramo di palma. In giro, in alto, fra due stellette: BOLOGNA 8 AGOSTO. In basso: 1848. Nel campo, a destra: VICTORIA. Nell’esergo: GRASSI F.

R/ — In giro: XXXX ANNIVERSARIO DELL’OTTO AGOSTO 1848. In basso: GRASSI F. Nel campo, stella