Pagina:Rivista italiana di numismatica 1890.djvu/143

Da Wikisource.
136 v. promis - monete di gio. battista falletti, ecc

italiano, mentre si accosta alle numerose contraffazioni tedesche e svizzere. Ciò proverebbe pure la loro rarità come accade per altre di consimile provenienza; rarità che sarebbe confermata dall’aver il Falletti verso il 1550 abbandonato il servizio imperiale per passare a quello di Francia, cadendo così in totale disgrazia presso Carlo V, che tosto lo privò dei due principali suoi feudi di Benevello e Mombarchero, dei quali fu gratificato il capitano spagnuolo Alvaro de Sanchez.