Pagina:Rivista italiana di numismatica 1891.djvu/171

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

zecchino di papa pio ii attribuito a foligno 155

morto Pio II e la tenne fino al 1471, ed i Migliori l’avevano preceduto in quella condotta che lasciarono per assumere quella della marca. So bene che il Mengozzi per sostenere il suo concittadino Miliano, opina che le monete in parola fossero battute nella zecca di Foligno, dove forse sarebbe stato più facile far confluire il metallo da coniare e più agevole distribuirlo per il servizio dei Crociati che si andavano agglomerando in Ancona. Ma finché nuovi studi e documenti e confronti non recheranno maggior luce, mi contenterò di esaltare il merito artistico di queste monete, le quali veramente per tale requisito vanno in prima fila nella collezione delle pontificie.

Roma, Gennaio 1891.