Pagina:Rivista italiana di numismatica 1891.djvu/181

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

il ripostiglio di como 165


Le altre monete non milanesi si suddividono come segue:

PAVIA. — Imperatori. Denaro. Esemplari 63.
" — (Galeazzo II Visconti (1369-78). Pegione. Esemplari 633 (di due tipi).
CREMONA. — Azzone Visconti (1336-39). Denaro. Esemplari 4 (var.).
VERONA. — Repubblica. Denaro. Esemplari 2.
" — Bartolomeo e Antonio Della Scala (1376-81). Quattrino. Esemplari 2.
" — Antonio Della Scala (1381-87). Denaro. Esemplari 5.
" – Giangaleazzo Visconti (1387-1402). Sesino, Moltissimi esemplari.
PADOVA. — Repubblica. Quattrino. Esemplari 3.
VENEZIA. — Andrea Contarini (1367-82). Soldino col leone alato. Un esemplare.
FERRARA. — Nicolò II d’ Este (1361-88). Quattrino. Un esemplare.
PARMA. — Repubblica. Picciolo. Un esemplare.
PAPA GIOVANNI XXII (1316-34). Denaro. Un esemplare.
" (1326). Denaro coniato in Parma. Esemplari 9.
BOLOGNA. — Repubblica (Sec. XIII-XIV). Denaro. Un esemplare.
" — Gregorio XI Papa (1370-76). Picciolo. Esemplari 2.
ANCONA. — Repubblica (Sec. XIV). Denaro. Esemplari 4.
ASCOLI. — Repubblica ((Sec. XIII-XIV). Quattrino. Un esemplare.
SAVOIA. — Conti (Sec. XIV). Denaro. Esemplari 2.
CHIVASSO. — Giovanni I, marchese di Monferrato (1338-72). Obolo bianco. Esemplari 2.
GENOVA. — Repubblica (Sec. XIII-XIV). Denaro. Esemplari 5.
BERNA. — Repubblica (Sec. XIV). Mistura. Esemplari 3.
GIOVANNI RE DI BOEMIA (1310-46). Denaro. Un esemplare.