Pagina:Rivista italiana di numismatica 1891.djvu/369

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

museo comunale di trento 317

AURELIANO.


61. Antoniniano. — Dopo Coh. 78.

D/IMP AVRELIANVS AVG

Busto radiato a destra col paladamento e la corazza.

R/CONCORD LEGI

La Concordia a sinistra fra due insegne tiene in ciascuna mano un’insegna; esergo S


TETRICO FIGLIO.


62. Antoniniano. — Dopo Coh. 7.

D/IMP C TETRICVS P C

Busto radiato a destra col paludamento.

R/ARA PV

Ara

Tav. XVII, N. 6.


Questa leggenda ara pv(blica) è assolutamente nuova nella serie delle leggende romane. Finora non conoscevamo che l’ara pacis di Nerone; e, quantunque Cohen dia nel suo indice delle leggende un’ara pvdic come appartenente a Plotina, io non trovo tale leggenda né nel supplemento alla I edizione, né nella seconda e la suppongo quindi un errore. — Questo curioso antoniniano di Tetrico venne rinvenuto a Mecio (Mechel) nella Valle di Non assieme a molte centinaja di oggetti (fibule armille, vasi, ecc., ecc.) romani e preromani e ad altro monete, pure romane, che, per generoso dono dello scopritore signor Luigi de Campi di Cles, passarono in proprietà del Museo comunale di Trento. — (V. L. Campi : «Il sepolcreto di Meclo» nell’Archivio Trentino 1885 e 1889). — Il tipo della nuova moneta è piuttosto barbaro, come del resto lo sono nella massima parte tutte le monete dei Tetrici.

TACITO.


63. Antoniniano. — Dopo Coh. 48.

D/IMP C • M CL TACITVS AVG

Busto radiato a destra col paludamento e la corazza.

R/FELICITAS AVG

La Felicità a sinistra con un lungo caduceo e la cornucopia. Esergo P.