Pagina:Rivista italiana di numismatica 1892.djvu/176

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
164 francesco gnecchi

perfetta. Appartiene alla famiglia di Severo Alessandro e rappresenta il suo busto affrontato a quello di Giulia Mammea. Il rovescio è nuovo fra i grandi medaglioni di Severo Alessandro, ma ha un riscontro in un piccolo medaglione o medio bronzo appartenente al Museo Britannico e descritto al N. 19 di Cohen, il quale si può anzi dire che ne sia una riproduzione in piccole dimensioni. — La data dell’anno 231 (TR P X) riferisco evidentemente, come altre monete di quell’imperatore colla leggenda PROFECTIO, il rovescio del nostro medaglione alla partenza dell’imperatore per la Persia, quando vi si recava a debellare Artaserse.

Eccone la descrizione:

Medaglione a due metalli. — Peso gr. 48; Diam. mill. 36.

D/ – IMP SEV ALEXANDER AVG IVLIA MAMEA AVG MATER AVG

Busti affrontati dell’imperatore laureato e paludato a destra, e dell’imperatrice diademata a sinistra.

R/ – PROF AVG (all’esergo) PONTIF MAX TR P X COS MI P P (in giro). L’imperatore cavalcante a destra colla lancia, preceduto dalla Vittoria e seguito da un milite armato di lancia. Nel secondo piano si vedono due insegne e un altro milite.