Pagina:Rivista italiana di numismatica 1892.djvu/288

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
276 atti della società numismatica italiana


I.a Seduta del Consiglio direttivo

9 Giugno 1892.


La seduta è teniita in Via Filodrammatici N. 10, alle ore 9 ant., presenti i signori: Francesco ed Ercole Gnecchi Vicepresidenti, Ambrosoli, Alotta, Sambon, Luppi segretario. Gli altri consiglieri si scusano di non poter intervenire.

Su proposta dei Vicepresidenti, sono ammessi come soci i signori: Cav. Ortensio Vitalini di Roma — Sig. Luigi Rizzoli di Padova — Sig. S. M. Spink di Londra.

Il Consigliere dott. Umberto Rossi fa per lettera la proposta di iniziare presso la Società una collezione di ritratti di Numismatici, possibilmente in medaglie o anche in qualunque altro modo, e la inizia col dono di due medaglie. La proposta viene accolta favorevolmente, e vi si aggiunge anche quella di una serie di autografi di Numismatici. Si invitano quindi i Soci a far pervenire i loro doni, di cui si darà nota in un prossimo fascicolo, unitamente ad altri doni in libri già pervenuti alla Società.

La Vicepresidenza annuncia che nella prossima tornata di Ottobre o Novembre si discuterà l’assetto definitivo della Società, e la fusione di questa colla Rivista, e invita i componenti il Consiglio a studiare preventivamente la questione, e a predisporre il nuovo Statuto definitivo.

Dà infine comunicazione che la Rivista Italiana di Numismatica ottenne all’Esposizione Nazionale di Palermo, la Medaglia d’Argento, ossia la più alta onorificenza nella categoria dei Periodici scientifici.

Alle ore 10 1/2 la seduta è levata.

I vice presidenti

Francesco ed Ercole Gnecchi.


Il Segretario Luppi.





Finito di stampare il 18 Giugno 1892.


Lodovico Felice Cogliati, Gerente responsabile.