Pagina:Rivista italiana di numismatica 1892.djvu/45

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

POSTILLA


ALL'ISCRIZIONE ETRUSCA DEL SEMISSE ROMANO


D' A R E Z Z O



L’iscrizione etrusca del semisse romano sestantario, trovato l’anno 1890 in Arezzo, presso la necropoli del poggio del Sole1:


Rivista italiana di numismatica 1891 p 374.jpg (al diritto)


Rivista italiana di numismatica 1891 p 375.jpg (al rovescio)


deve leggersi, a parer mio:

Criuepeue Areuizies.


Essa trova così riscontro, sotto il rispetto onomastico, p. es. nell'epitafio chiusino:

θansi-Zu | χnis’ (Fabretti, tav. XXXII, 837);


epitafio di un lautni, ossia, circa, ’liberto’, secondochè questa parola è tradotta latinamente in due bilingui (Fab., 794, bis; Gamurrini, tav. VIII, 719) — come dimostrarono il Deecke (Bezzenberger’s Beitr., III, p. 309), e il Pauli (Etrusk. Stud., IV, p. 11, 66), col confronto dell’altro epitalio, esso ancora di Chiusi:

θansi: Petrus’: laudni: (Fab., Terzo Supplem.. 232).


  1. Gamurrini, Di un semisse di Roma con etrusche iscrizioni, in questa Riv. It. di Num., IV, p. 321-324.