Pagina:Rivista italiana di numismatica 1893.djvu/17

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
10 ai lettori


Questo però non è un congedo che noi prendiamo dai nostri cortesi abbonati.

Dalla fiducia del Consiglio nominati nuovamente Direttori, noi metteremo nell’adempimento della mansione, che non ci riesce nuova, tutto il buon volere che ci abbiamo messo finora, e, fiduciosi d’essere come pel passato coadiuvati da quello dei colleghi, osiamo sperare che la Rivista nostra continuerà onorevolmente nella via incominciata, assicurandosi sempre meglio quel posto, che ormai possiamo dire ha conquistato fra le sue consorelle.

Tutti i Numismatici italiani sono vivamente pregati di voler collaborare con noi alla buona riuscita della Rivista, la quale d’ora innanzi rappresenterà la forza e il valore della Società Numismatica Italiana, destinata ad essere il vero centro di ogni attività di questo ramo della scienza in Italia.

Saremo poi gratissimi ai Numismatici stranieri, che vorranno onorarci dei loro lavori; essi troveranno sempre nella nostra Rivista la migliore accoglienza.

Milano, Marzo 1893.

Francesco ed Ercole Gnecchi