Pagina:Rivista italiana di numismatica 1893.djvu/176

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

monete di milano inedite 145

7. Bissolo (gr. 0.420). — Inedito. Dopo n. 4.

D/ — Come il precedente.

R/ – + VICECOMES • MLI • Croce c. s.

Coll. Bertolotti. Arg. R.5 L. 40.


GIANCARLO, ed ESTORE VISCONTI

SIGNORI DI MILANO.


(1412).


1. Grosso (gr. 2.200). — Var. n. 1.

D/ – + IOHANES • K • HESTOR VIC • DNI • MLI & • C. Biscia coronata accostata dalle lettere IO e HE, in cornice formata da quattro archi di cerchio con altrettanti fiori agli angoli esterni.

R/ – S • AMBROSIV • MEDIOLANI. Il Santo seduto, mitrato e nimbato, col pastorale e lo staffile.

Coll. Municipale. Arg. R.4 L. 60.

2. Grosso (gr. 2.080). — 2a Var. n. 1.

D/ — Come il precedente.

R/ – S • ABROSIV • MEDIOLAI. Il Santo c. s.

Coll. Gnecchi. Arg. R.4 L. 60.

3. Grosso (gr. 2.300). — 3a Var. n. 1.

D/ – + lOHANES • K • HESTOR • VIC • D • MOL/ • MLI • C • Biscia c. s.

R/ – S • ABROSIV • MEDIOLAN • Il Santo, c. s.

Coll. Gnecchi. Arg. R.4 L. 60.

    biscia), ma anche di Giancarlo e di Estore, divisi ed uniti, le biscie sono sempre coronate. Questo fatto adunque dall’assenza della corona in quel bissolo, conferma il cav. Gavazzi nella sua ipotesi che quella monetina, oltre non essere milanese non apparterrebbe a un Visconti della linea retta; ma potrebbe essere l’opera di un Visconti, signore di piccola città o terra, ma non della città e molto meno dello Stato di Milano.