Pagina:Rivista italiana di numismatica 1893.djvu/186

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

monete di milano inedite 155


2. Ducato d’oro (gr. 3.490). — Var. n. 5.

D/ — Come il precedente.
R/ – + DVX • MEDIOLANI - PPIE • Il duca c. s.
Coll. Savini. Oro R.2 L. 40.


3. Ducato d’oro (gr. 3.480). — Var. n. 11.

D/ – (Biscia) FRANCISCVS • SFORTIA • VIC •
R/ – DVX • MEDIOLANI • AC • IANVE • D •
Coll. Osnago. Oro R.2 L. 40.


4. Ducato d’oro (gr. 3.500-3.475) – Var. n. 12.

D/ – (Biscia) FRANCISCVS - SFORTIA • VICEC •
R/ — Come il precedente.
Coll. Municipale, Verri, Osnago, Gnecchi. Oro R.2 L. 40.

[immagine da inserire]


5. Ducato d’oro (gr. 3.450). — Inedito. Dopo n. 131.

D/ – F • S • DVX • MED • CREMONE. D • Il duca a cavallo in corsa a d., colla spada alzata nella d. Sulla gualdrappa, dinanzi e di dietro, la biscia, e una in petto al duca. Nel campo, a d. e a s. in alto, i tre anelli.
R/ • PAPIE • ANGLE RIE . Q • COMES. Entro cornice, la biscia sormontata dai tre anelli, e fiancheggiata delle iniziali F • S coronate.
Coll. Gnecchi. Oro R.8 L. 500.
  1. Questo importante ducato d’oro, al tipo della biscia, proveniente dalla Collezione Caire di Novara, a quanto ci consta è unico.

    Pel suo tipo, esso è affatto simile a quello coniato dallo stesso Francesco Sforza nella zecca di Pavia; ducato esistente nel Medagliere di S. M. a Tonno, e pubblicato dal Brambilla nelle sue Monete di Pavia (pag. 461-462, tav. di Suppl. II, n. 7). Quest’ultimo porta solamente i titoli Conte di Pavia e Signore di Cremona, mentre nel nostro, prima del