Pagina:Rivista italiana di numismatica 1895.djvu/51

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

cos'erano i contorniati 49

vata di essi una spiegazione soddisfacente. Non dico — ed è bene che lo accenni io stesso prima che altri me lo osservi — che essi abbiano nella mia ipotesi la loro completa spiegazione. Sarebbe troppo asserire; ma tuttavia essi non sono punto un ostacolo all’ipotesi stessa, anzi trovano in essa una spiegazione migliore che nelle altre. Si possono considerare sotto tre punti di vista. O erano un semplice abbellimento, o una marca, che serviva a distinguere una serie da un’altra, press’a poco come il diverso colore o il diverso disegno del rovescio distingue un nostro mazzo di carte da un altro, oppure erano un’appendice di giuoco per qualche particohirechenoi non conosciamo.

Di fatti tutti si riferiscono più o meno direttamente ai giochi.

I simboli sono:

Una palma, una foglia d’edera, una spada, una stella, un arco, una freccia, un fallo, una statuetta di Pallade, un leone, una pantera, una lepre, un grappolo d’uva o simili. 1 monogrammi poi... o dirò meglio il monogramma in singolare, perchè, quantunque appaia sotto diverse forme, si riduce sempre all’unico nesso delle due lettere PE1, si può interpretare come si vuole per Palma emerita, Praemia emerita o semplicemente Perpetue; ma è sempre una specie di saluto, d’augurio, d’evviva al vincitore. Tutte queste cose stanno bene, sono perfettamente al loro posto su delle medaglie destinate al giuoco.

  1. Siccome il monogramma e costituito dalla lettera P coll’appendice di uno, due o tre tratti orizzontali alla sua gamba e sporgenti a destra, alcuno ha voluto trovarvi diversi significati, e vi fu perfino il Cannegieter che, conservando al solo P la forza di lettera (Praemia o Palma) vide nelle traverse orizzontali l’espressione del numero dei premii riportati o delle diecine di migliaia di sesterzi guadagnati. Questo è certo un andare troppo in là colle supposizioni, anche ammettendo che i Contorniati fossero fatti pei giuochi del Circo. Frattanto quello che mi preme osservare è che, comunque la sigla fosse fatta con una, due o tre traverse, essa è sempre il monogramma di PE, come