Pagina:Rivista italiana di numismatica 1897.djvu/365

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search



NUOVO CONTRIBUTO


alla


NUMISMATICA PADOVANA




Le monete di Padova repubblica e di Padova sotto la signoria dei Principi da Carrara furono magistralmente illustrate da Giambatista Verci1. Nella sua opera " Dissertazione sulle monete di Padova2 ha saputo presentarci non solo i tipi abbastanza fedelmente riprodotti di dette monete; ma anche, completandone in modo perfetto l’illustrazione, ci ha recati taluni documenti che a queste si riferiscono. Io, dinanzi ad un lavoro così bene condotto, non ostante sia trascorso più di un secolo dalla pubblicazione, abbandonata l’idea che avevo concepita di rifare di sana pianta la storia delle monete della nostra città, m’arrogai soltanto il meno faticoso ma pur non inutile compito di riempiere quelle poche lacune, che nel suddetto lavoro si trovavano, e di rettificare qualche abbaglio preso dallo stesso Verci nel giudicare una moneta spettante ad un’epoca piuttosto che ad un’altra.

Ho creduto inoltre opportuno di riferire, riunendole in un sol capitolo, su quelle monete che Venezia battè per la terraferma, compresa quindi la città di

  1. Il Verci rifece ed ampliò l’opera " De re nummaria Patavinorum „ del Brunacci.
  2. La detta dissertazione si trova inserita nel Vol. III della Raccolta delle Zecche d’Italia dello Zanetti, dal quale venne sapientemente annotata.