Pagina:Salgari - I solitari dell'Oceano.djvu/160

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


Al pari del capo erano vestiti di tela bigia, con larga fascia rossa ai fianchi e cappelli a larghe tese, di paglia grossolana.

Strong, dopo d'aver osservato attentamente i due prigionieri, sturò la bottiglia che gli era stata portata, riempì tre tazze che si trovavano su un barile e ne offrì due ai prigionieri, dicendo:

– Tocchiamo, miei cari diverremo buoni camerati.

Ioao prese la sua e versò il contenuto sul ponte, facendo un gesto di disprezzo.

Il bandito invece di offendersi per quell'atto si mise a ridere.

– Per Bacco! – esclamò. – Mi ero dimenticato che voi siete persone oneste mentre noi non siamo che dei bricconi che fanno parte della Società degli Avvoltoi dello Stretto di Torres.

Poi cambiando bruscamente tono e fissando Ioao, riprese:

– Parliamo dei nostri affari, giovanotto. Mi preme sapere se devo lasciarvi vivere o gettare ai pescicani. La vostra pelle sta nelle vostre mani: cercate di salvarla.

– Che cosa volete? – chiese Ioao.

– Ve l'ho già detto: costringere i vostri compagni ad arrendersi. Orsù decidete.

– E quando si saranno arresi, che cosa ne farete di noi? – chiese Sao-King.

– Rimarrete al comando della nave e ci condurrete nel golfo di Carpentaria, dove abbiamo il nostro rifugio ed altri compagni.

– E poi?

– Poi andrete dove vorrete.

– E la nave?

– Rimarrà a noi per diritto di conquista – rispose il pirata.

– E come faremo ad andarcene poi?

– Abbiamo un piccolo cutter, un po' vecchio, è vero, tuttavia in grado di tenere il mare e che per voi quattro sarà più maneggievole di questa nave, troppo grossa per le vostre braccia.

– E chi ci garantirà che voi manterrete i patti?

– La mia parola.

– Potremo fidarci? – chiese Ioao.

– Sì, ve lo giuro.

– Eppure noi abbiamo saputo che ci avevate venduti ai selvaggi per soddisfare i loro mostruosi appetiti.

– Chi vi ha detto questo? – chiese il bandito, con sorpresa.

– Ve lo diremo un'altra volta.

– È vero – disse il pirata. – Vi avevamo promessi ai selvaggi di Mua per ricompensarli dei loro aiuti, a parole però. Voi ci siete troppo necessari per condurre la nave in Australia e quando Mua ed i suoi antropofaghi verranno per reclamarvi, li getteremo in mare.

– Andrò a parlare con mio fratello – disse