Pagina:Salgari - I solitari dell'Oceano.djvu/215

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


– Ha il vento in favore.

– La nostra povera nave era molto mutilata, comandante.

– Sia pure, tuttavia non commetterò l'imprudenza di lasciarla fuggire, quantunque noi abbiamo, per nostra disgrazia, il vento contrario. Correremo per ora bordate finché spunterà l'alba. Ah!... Toh! Un altro punto luminoso!

– Dove? – chiesero vivamente Sao-King e Ioao.

– Segue la medesima via tenuta dalla prima nave!

Infatti verso l'est, un altro fanale, pure verde, era comparso e s'avanzava verso lo stretto.

– Che cosa dite, amici miei? – chiese il comandante che pareva assai imbarazzato.

– Ho notata una cosa, signore – rispose Sao-King, dopo qualche istante.

– Parlate.

– Che il secondo fanale s'avanza più lentamente del primo.

– E che cosa volete concludere?

– Che il primo appartiene ad una tranquilla nave in rotta per le isole della Sonda ed il secondo all'Alcione.

– Sicché voi mi consigliereste?...

– Di dare la caccia all'ultimo.

– E tale era anche la mia intenzione – rispose il comandante. – Lasciamo per ora la prima nave e diamo addosso all'ultima.

Scese in coperta e diede il comando di virare di bordo onde seguire parallelamente il secondo fanale il quale s'avanzava sempre lentamente, quantunque, come abbiamo detto, la sua nave avesse il vento favorevolissimo.

Tutti i marinai erano risaliti in coperta, preparandosi pel combattimento.

Si caricavano i pezzi, si portavano in coperta granate e si distribuivano le carabine. Quei preparativi bellicosi invece di rassicurare Sao-King, lo spaventarono.

– Comandante – disse. – I pirati, vedendosi assalire da una nave da guerra, non uccideranno il signor de Ferreira e Vargas?

– Non avrebbero nulla da guadagnare né l'oseranno.

– La disperazione è cattiva consigliera e vedendosi perduti potrebbero prima trucidare mio fratello ed il suo compagno – disse Ioao.

– Non abbiate questo timore, mio giovane amico – rispose il comandante, con un sorriso. – Noi sorprenderemo gli Avvoltoi dello Stretto di Torres. Guardate, ho già fatto ammainare la fiamma della maistra che segnala le navi da guerra, ritirare i pezzi delle batterie e chiudere i sabordi. Quando sarà giunto il momento della lotta, sulla nostra tolda