Pagina:Salgari - L'Uomo di fuoco.djvu/89

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


tenevano in certo modo prigioniero e si slanciò, quantunque zoppicante, verso la riva, frapponendosi fra il mozzo ed il caimano.

Questi non aveva ancora assalito il ragazzo e d'altronde non poteva più servirsi delle sue mascelle una delle quali, la superiore, completamente fracassata presso la gola, gli pendeva in parte come una enorme suola da scarpe.

Poteva però voltarsi e far ancora uso della sua formidabile coda.

– Ah! Canaglia! – gridò Alvaro. – Hai la pelle ben dura tu!

– Prendete signore! – disse il mozzo, porgendogli la scure.

Il portoghese con una temerità straordinaria in un lampo fu addosso al rettile, tempestandogli il cranio di colpi così terribili da farlo risuonare come una gran cassa.

Al terzo colpo l'ossatura cedette e la scure rimase infitta nella materia cerebrale.

Questa volta il rettile aveva avuto davvero il suo conto. Si distese quanto era lungo, abbassò il muso cacciandolo in mezzo alle erbe, un lungo brivido scosse tutto il suo corpo, poi cadde bruscamente mandando un lungo sospiro che parve un gorgoglìo soffocato.

– Sono ben duri da ammazzare questi bestioni! – esclamò Alvaro, guardando con vivo interesse il rettile. – Hanno una vitalità incredibile che è quasi pari a quella dei pescicani!

– Signor di Correa, non vi ha ferito questo mostro? Credevo che con quel colpo di coda vi avesse ucciso.

– Ho le costole ancora tutte indolenzite, ma mi pare che non vi sia nulla di guasto nella mia macchina – rispose il portoghese sorridendo. – Mi ha fatto fare una volata magnifica senza conseguenze. Se non fosse stato però gravemente ferito, non so se sarei ancora qui a raccontartela. Sai che questo caimano misura almeno sette metri?

– Che sia uno dei più grossi?

– Lo suppongo.

– È almeno buono a mangiarsi?

– Puah! Mangiare della carne di caimano? Non senti come puzza di muschio?

– Allora non ci servirà a nulla.

– Si potrebbe utilizzare la sua pelle per fare delle scarpe; siccome però le nostre sono ancora in ottimo stato lo lasceremo ai serpenti se ve ne sono.