Pagina:Salgari - La Città dell'Oro.djvu/171

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

Una emigrazione di formiche fiamminghe 161

– E avresti torto. Nel Brasile si conoscono tre bellissime gallerie scavate dalle formiche e che sono praticabili anche agli uomini: una sotto il rio Guariba, la seconda sotto il rio Do Pontal e la terza sotto il Canindè.1

– È una cosa meravigliosa, dottore.

– Sorprendente di certo, Alonzo, ma... dove ci ha condotti la nostra fuga?... Temo che ci siamo assai allontanati dal fiume.

– Vi ritorneremo.

– Se ne saremo capaci. Hai una bussola tu?

– Mi sono dimenticato di prenderla.

– Ecco un'imprudenza che può costarci cara.

– Perché, dottore?

– Perché in queste immense foreste è facile smarrirsi.

– Ma io credo che l'Orenoco sia alla nostra destra, dottore. Marciando diritti vi giungeremo.

– Ma sei capace tu di marciare diritto?

– E perché no?

– Perché non avrai fatto mille passi che senza volerlo avrai piegato a destra o più possibilmente a sinistra. In mezzo ad una foresta non è facile marciare

  1. Queste gallerie esistono tuttora.