Pagina:Salgari - La Città dell'Oro.djvu/175

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

Una emigrazione di formiche fiamminghe 165

Il dottore, per nulla intimidito da quella posa minacciosa, gli si avventò contro e lo percosse sul cranio col calcio del fucile, uccidendolo.

— Guardalo, Alonzo — disse poscia, rivolgendosi verso il giovanotto. — Questi animali meritano di venire osservati.