Pagina:Salgari - La Città dell'Oro.djvu/371

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

Conclusione 363

abitati dai discendenti degli antichi peruviani e scesero l’Orenoco.

Un mese dopo sbarcavano sani e salvi alla piantagione, ricevuti dal fedele Hara.

Il giuramento fatto non fu rotto e mai più osarono ritornare sull’Alto Orenoco, come a nessun altro confessarono, per lunghi anni, il luogo ove avevano veduto, dall’alto della montagna, quella famosa Città dell’Oro, visitata tre secoli prima da Giovanni Martinez e con tanto accanimento cercata, ma senza frutto, da Quesada, da Barreo, da Domingo Vera, dal cavalier Raleigh e Keymis ed anche da tanti altri audaci esploratori di quest’ultimo secolo.