Pagina:Salgari - La stella dell'Araucania.djvu/69

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

Una caccia ai condor 69


CAPITOLO VI.

Una caccia ai condor.

Porto della Fame, chiamato anche Porto Carestia, situato quasi a metà dello stretto, deve il suo triste nome agli orrori che travagliarono i primi coloni spagnuoli giunti sulle terre magellaniche.

Padrona la Spagna di quasi tutta l’America del Sud e avida di nuove colonie, intuendo la grande importanza che avrebbe dovuto un giorno assumere quel passaggio, che metteva in comunicazione l’Atlantico col Pacifico, nel 1581, ossia sessantun anni dopo la sua scoperta, incaricò Sarmiento di andar a fondare su quelle desolate spiaggie una città che avrebbe dovuto chiamarsi la Ciudad Real de San Felipe.

Uomo audace ed esperto marinaio, ma non molto previdente, Sarmiento subito salpa e dopo una lunga navigazione getta l’àncora in quella baia, sbarcando parecchie centinaia di coloni, fra cui moltissime donne.

Tutto pareva arridere agli spagnuoli.

La Ciudad de S. Felipe sorse come per incanto ed un’altra se ne costruì un po’ più lontano, Nombre de Jesus, per tenere maggiormente in freno i bellicosi patagoni e per avere le chiavi dello stretto. Quand’ecco che un brutto giorno i viveri cominciano a mancare. Le navi erano vuote, vuoti i magazzini e nessuno aveva pensato a coltivare il suolo. Sarmiento, spaventato, s’imbarca per andare cercare soc-