Pagina:Salgari - Nel paese dei ghiacci.djvu/129

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

capitolo xiii — una storia d'orsi bianchi 111

CAPITOLO XIV.

Una storia d'orsi bianchi.


Era necessario sbarazzarsi di quei voraci ed incomodi compagni di viaggio, perchè non avrebbero tardato a gettarsi sui magazzini ed a vuotarli. Inoltre la loro presenza rendeva impossibile ogni esplorazione del banco ed impediva ai marinai di fare le loro passeggiate.

Avendo scorta la nave, avevano senza dubbio abbandonati gli ice-bergs sui quali si erano imbarcati e spinti dalla fame, si erano affrettati ad approdare sul grande campo di ghiaccio, contando di pascersi colle carni dell’equipaggio.

Se fossero stati due o tre, Tompson non si sarebbe molto inquietato, ma erano una ventina e conoscendo la loro audacia, il baleniere voleva ricacciarli in acqua o distruggerli.

Dodici marinai, noti per la loro valentia nel maneggio delle carabine, furono scelti per la grande caccia, mentre altri dodici dovevano mettersi a guardia dei magazzini per impedire il saccheggio dei viveri.