Pagina:Salgari - Sul mare delle perle.djvu/241

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


CAPITOLO XV.

La fuga di Jean Baret.

Il re dei pescatori di perle, Jean Baret ed il capitano, usciti precipitosamente dal tempio, portando con loro le armi, videro Durga e l’altro marinaio inginocchiati dietro una sfinge, che si alzava in mezzo al pianerottolo.

— Padrone — disse il luogotenente — i cingalesi hanno scoperto il nostro rifugio.

— Li hai veduti?

— Ho udito un latrato sommesso.

— Dove?

— È partito da quel gruppo di bambù, che vedi dinanzi a noi. Vi devono essere degli uomini nascosti là dentro.

— Vengano pure.

— E non è tutto.

— Che cosa c’è d’altro.

— In lontananza ho udito nuovi latrati.

— Vuol dire che altri uomini stanno attraversando la jungla, — disse il francese. — Amali, se noi abbandonassimo questo tempio, ora che Maduri non vi è più d’impaccio?