Pagina:Salgari - Sul mare delle perle.djvu/268

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
240 sul mare delle perle

il Bangalore? Sai che fra la folla ho veduto uno dei miei marinai!

— Qui!

— A pochi passi da questa tenda.

— Come possono aver saputo i tuoi uomini che noi siamo stati presi?

— È per questo che ci vedo sotto la mano di Jean Baret. Egli deve aver trovato in qualche luogo il mio Bangalore ed aver mandato qui qualcuno per scoprire le intenzioni del marajah a nostro riguardo. Vedrai Binda che questa sera avremo delle novità e che i coccodrilli rimarranno senza cena.

— E Maduri?

— Se il francese è libero sarà andato a cercarlo. Non ho alcuna inquietudine per quel caro ragazzo.

— E come avrà fatto a trovare il Bangalore? — chiese Durga. — Che la nostra nave fosse rimasta ancora presso le tre isole?

— Il mio pensiero torna sempre alla mia prima idea — rispose Amali.

— A quale?

— Che si sia arenato.

— Una fortuna pel francese.

— Per lui sì e non per noi, perchè se fosse stato pronto ad accorrere, i cingalesi non ci avrebbero presi.

— E tu supponi, mio capitano, che Jean Baret, al momento opportuno, si faccia vivo?

— Sì, Durga, — rispose Amali. — Diversamente non avrebbe mandato uno dei nostri marinai a spiare il campo.

La conversazione fu interrotta dall’entrata di