Pagina:Scientia - Vol. VII.djvu/318

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
310 “scientia„

Origine delle antitossine

(Teoria delle catene laterali di Ehrlich).


Da dove provengono le antitossine nell’animale immunizzato? Questo è uno dei problemi fondamentali nella dottrina della immunità e della sieroterapia. Si è creduto dapprima che le antitossine si formassero dalle tossine stesse, per una specie di trasformazione isomera di queste, provocata dall’organismo in cui le tossine vengono introdotte. Ma questa ipotesi fu dovuta ben presto abbandonare, dopo che fu dimostrato che la iniezione di una unità di tossina può produrre fino a 100.000 unità di antitossine e dopo che Kruse e Vaillard trovarono che si può in vari salassi togliere tutto il sangue di un animale immunizzato contro il tetano, senza che poi il siero del sangue, più tardi rigeneratosi, abbia perduto molto delle sue proprietà antitossiche. Inoltre Arenson e Wassermann constatarono che animali di eguale peso, trattati con eguali quantità di tossine, davano poi antitossine in quantità assai differenti e che, dopo la introduzione del veleno, il siero cominciava a mostrare proprietà antitossiche solo dopo alcuni giorni e queste proprietà crescono di un tratto rapidamente, come per crisi. Questi fatti provano che la produzione dell’antitossina è una ben determinata reazione dell’organismo vivente, la quale subisce oscillazioni individuali per intensità e per il suo decorso nel tempo.

Alcuni considerano la produzione dell’anticorpo come un processo di secrezione dei vari tessuti organici, provocato specificatamente dall’antigene e Salomon e Madsen appoggiano questa ipotesi con il fatto che le iniezioni di pilocarpina, praticate durante la immunizzazione di un animale, affrettano la produzione della antitossina e, come è noto, la pilocarpina vale a stimolare la maggior parte dei processi di secrezione.

Riguardo al meccanismo intimo nella produzione delle antitossine, non possiamo farci che rappresentazioni ipotetiche, ed è all’Ehrlich che in questo proposito dobbiamo un’ipotesi la quale per la sua genialità e perchè risponde ai principi fondamentali della biologia e si accorda con la maggior parte dei fatti constatati nelle ricerche sui sieri, ha incontrato un favore grandissimo ed è in breve divenuta famosa.

Quest’ipotesi si fonda sovra un’altra che è stata formulata per spiegare il meccanismo delle intossicazioni specifiche.